Transbord

«In questo momento mi trovo al binario pronto per fare il trasbordo. Sono arrivato di corsa. Con la lingua di fuori. Pensando che non sarei arrivato in tempo. Che mi sarei ritrovato tutto solo. Ma fortunatamente non è stato così»

Continua

I mangiatori di patate

Scarica un estratto «Risate che si trasformano in un profondo silenzio» Fin da subito tutto è rotto. Brúna da piccola è stata abbandonata dalla madre, volata in Cossovo a curare altri bambini, e ora soffre di una strana patologia che le procura bruciori sulla pelle e per cui nessun medico[…]

Continua

Alba

Vi è una linea così netta fra reale e virtuale? Possiamo dire altrettanto del confine fra umano e non umano? Sempre più politicamente urgenti e socialmente attuali, queste domande ricorrono nelle nostre vite quotidiane, nelle relazioni fra avatar di social network, quando è possibile amare in assenza fisica della persona amata. Immaginando una realtà non troppo lontana, il drammaturgo catalano riflette su tutto questo con una storia di androidi che accompagnano le solitudini umane. Una donna si specchia nella sé più giovane, annullando le leggi dello spazio-tempo: come reagirà l’uomo che l’ha sempre amata? Uno straordinario triangolo che sconvolge i meccanismi dell’amore, dell’amicizia e della fede nell’umanità come eravamo abituati a pensarli.

Continua

Notte senza stelle

La perdita di un posto all’asilo è una minaccia esistenziale. Con questa lampante constatazione, ha inizio un viaggio attraverso la notte in una grande città senza nome in cui una serie di personaggi cangianti si scontrano e lottano alla ricerca di un equilibrio di fronte a una civiltà sempre più fragile. Come in una macabra danza di morte, che ricorda il Girotondo di Arthur Schnitzler, alcuni di loro non vivranno abbastanza per vedere il mattino, e nessuno sarà più quello che era dopo questa notte.

Continua

Un pallido puntino azzurro

Scarica un estratto Testo finalista al Premio Riccione “Pier Vittorio Tondelli” 2017 «Perdonate, cortesi spettatori, le nostre disadorne e anguste menti, se abbiamo osato presentarvi qui, su questo nostro indegno palcoscenico, sì grandioso argomento. Come potrebbe mai questa platea contenere nel suo ristretto spazio le sterminate campagne di Francia? Come[…]

Continua

Recitare è una stronzata

Primo comandamento: non avrai altro attore all’infuori di te «Il drammaturgo fa il drammaturgo e racconta una storia; come vuoi che le cose avvengano è compito del regista, che passa agli attori la sua idea. Ma sono gli attori che la mettono in pratica. Togli, togli, togli e togli, il[…]

Continua

Canned Macbeth

Una discesa nel bunker del tormento. Una rappresentazione nella rappresentazione, in cui il gioco delle parti è un continuo scambio di dialoghi serrati, nodi da sciogliere e due fiati di sentimenti differenti: la bramosia del potere e la paura della solitudine. Il popolo ora sovrano della loro Scozia ha condannato[…]

Continua

Allegro con rancore

«Quattro personaggi in cerca di un finale. Quattro attori, quattro sgabelli, quattro amici. Tante risate. Il turbamento di un autore quando ha uno spettacolo da terminare e non riesce a farlo perché è appena stato abbandonato dalla donna che ama è il fil rouge che collega ed anima il complicato[…]

Continua