Allegro con rancore

Autore Leonardo Losavio
In quarta Cosa si muove nella mente di un autore quando ha uno spettacolo da terminare ed è appena stato lasciato dalla donna che ama? Una crisi d'amore, una crisi creativa e il complicato rapporto dell'autore con i suoi personaggi, persi all'interno di un assurdo meccanismo pirandelliano.
€ 10
ISBN 9788899151041

«Quattro personaggi in cerca di un finale. Quattro attori, quattro sgabelli, quattro amici. Tante risate. Il turbamento di un autore quando ha uno spettacolo da terminare e non riesce a farlo perché è appena stato abbandonato dalla donna che ama è il fil rouge che collega ed anima il complicato rapporto dell’autore/attore con i suoi personaggi. La tragicommedia. Si viene catapultati dentro la mente dello scrittore che si apre, infrange da subito la quarta parete e la scena diventa il teatro, in scena va il Teatro. Lo scrittore è sul palco, che scrive. Mentre l’opera si materializza intorno a lui sotto le sue battiture. Non c’è più un mondo rappresentato in scena diviso dagli spettatori, c’è invece una situazione, un’emozione di cui ci si sente parte, complici. Si smaschera l’illusione, teatrale visione ottocentesca, a favore di una forma più partecipativa e stimolante come voleva Brecht e cosi gli sgabelli diventano sedili di un’auto, gli attori si trasformano in personaggi e si scambiano ruoli, scrivono copioni, sistemano luci. Senza pudore nei confronti dello spettatore.


Leonardo Losavio

Recita, insegna e scrive per il teatro senza, per questo, disdegnare il cinema. Fonda il Teatro dei Limoni insieme ad altri quattro loschi figuri col fine romantico di dare un grembo e una casa ai suoi personaggi. Spera con tutto il cuore di diventare immortale, continuando ad esistere anche dopo la sua morte; e questo è il motivo e l’ineluttabile destino che lo porta ad essere uno scrittore.