L’algoritmo imperfetto

Autore Autori vari
ISBN 9788899151164
Pagine 384
In quarta Il secondo romanzo della serie Breaking Book. Nove vite che s'intrecciano per cinque giorni: una futura madre, due gemelle, un antropologo e un libraio, chi legge il futuro e chi nasconde cicatrici, chi ha perso una sorella e chi l'identità. Un inquietante bando li ha portati in un paese abitato solo dal vento, dove seguiranno, tra vie sperdute e sentieri nel bosco, le indicazioni di due guide reclutate da un misterioso personaggio, in un viaggio tanto fisico quanto introspettivo, mentre l'esperimento dell'anno prima fa ancora eco tra le montagne: non tutti faranno ritorno. Un libro di Giorgio Castriota Skanderbegh, Alessia Del Freo, Jacopo De Santi, Francesco Frullini, Francesco Giordano, Leonardo Losavio, Carmine Madeo, Elisa Magrini, Chiara Morciano, Luca Mulazzani, Eleonora Prandini, Arianna Simoncini, Beatrice Simoncini.
€ 16

Scarica un estratto

Da un primo esperimento antropologico-letterario, al consolidamento di un progetto editoriale consapevole: cambia e si rinnova la forma, resta la sostanza di un obiettivo ambizioso e un po’ folle, quello di portare l’immedesimazione tra autore e personaggio, realtà vissuta e realtà narrata, sempre più lontano. Dopo 8 corde tese ecco il secondo di quattro volumi del progetto Breaking Book.

Rompere il confine tra vita e scrittura

Nelle parole dell’autore e ideatore del concept, Leonardo Losavio, il senso di un’esperienza nuova ed estrema, in grado di confondere – o rompere, stando alla traduzione letterale del progetto – il confine tra vita e scrittura, autore e lettore. Ben nove vite (autori che interpretano i personaggi di cui scrivono) che s’intrecciano per cinque giorni, ancora una volta in un luogo isolato dal mondo – dopo l’entroterra garganico di 8 corde tese, è stata la volta di Elcito, borgo sperduto delle Marche – e senza alcun collegamento con l’esterno, telefoni e internet compresi. Tra loro: una futura madre, due gemelle, un antropologo e un libraio, chi legge il futuro e chi nasconde cicatrici, chi ha perso una sorella e chi l’identità. Ad inquietare tutto, il “contratto” che i protagonisti hanno firmato con la casa editrice che ha organizzato ogni cosa, con una regola di ingaggio fondamentale: due di loro, alla fine, dovranno morire.

La serie